Msc Grandiosa

Viaggiare in sicurezza ai tempi del Covid? Ci si sta organizzando in vari modi e ad oggi nel settore croceristico si può grazie a MSC CROCIERE in questo periodo nel Mediterraneo con Grandiosa. 

Siamo partiti da Genova il 14 Marzo, anche se in maniera ufficiosa il nostro viaggio è iniziato il venerdì prima quando abbiamo fatto il primo tampone antigenico, operazione richiesta da Msc in questo momento di zone rosse ed arancioni per innalzare i livelli di sicurezza dei passeggeri a bordo della nave. 

Una volta giunti a Genova, con orario di convocazione anticipato rispetto al passato in modo da scaglionare al meglio gli imbarchi entriamo ufficialmente nel girone dei controlli pre-partenza previsti da MSC. Si inizia con uno screening di tutti i documenti di viaggio per poi arrivare al momento del tampone rapido pre-imbarco. Arrivato l’esito, tutti negativi, siamo finalmente saliti a bordo di #Grandiosa e una volta sistemati nella nostra cabina esterna con balcone sul ponte 14 per la serie sempre più in alto , è iniziata la nostra settimana di crociera! 

L’itinerario ha previsto soste a Civitavecchia, Napoli, Cagliari, Malta e Palermo…a causa dei vari colori del nostro territorio nazionale si è potuti scendere solo a Cagliari e Malta con escursioni organizzate da Msc ma in questo senso il protocollo dell’armatore parla chiaro…nessuna discesa libera, solo escursioni organizzate e secondo le direttive anti-covid.

Sorge spontanea dunque una domanda: durante tutti quei giorni senza poter scendere come è stata la vita di bordo? La risposta è facile e si riassume in una sola parola: PERFETTA!

Msc Grandiosa con i suoi 18 ponti, 11 ristoranti, la sua Aurea Spa, la galleria Grandiosa, il teatro La Comédie (ebbene sì, si può andare a teatro tutte le sere in estrema sicurezza), le aree di intrattenimento per adulti tipo il bowling e il simulatore di F1 e per bambini con l’area DOREMILAND in collaborazione con LEGO e CHICCO dove ci sono aree ben studiate per bimbi e ragazzi dai 0 ai 17 anni, l’Atmosphere Pool e il Wild Forrest Acqua Park al ponte 18 ci hanno permesso di trascorrere una settimana piacevole piena di emozioni, divertimento, ottimo cibo sia per noi che per la nostra figlia di un anno con dei menù studiati ad hoc per lei. Curiosità di bordo .. sulla nave pane e pizza sono prodotti giornalmente e c’è pure una postazione per la produzione di mozzarella fresca.

La settimana è trascorsa in estrema sicurezza e con una sensazione bellissima del ritorno alla normalità legata al poter cenare al ristorante tutte le sere.

Per chi volesse regalarsi un soggiorno ancora più esclusivo MSC Grandiosa prevede anche un’area YACHT CLUB con ristoranti e aree riservate solo per chi ha optato per questa opzione. 

La sicurezza è un termine chiave in questo momento e MSC applica in modo rigoroso il protocollo e così prima dello sbarco di domenica a Genova eccoci di nuovo a fare il nostro 3 tampone richiesto a chi rientra dall’estero, anche questa volta il tutto è organizzato in maniera impeccabile e così in meno di 5 minuti è già tutto fatto e possiamo tornare alle nostre attività. L’esito, ovviamente negativo ci viene recapitato in cabina l’indomani mattina.

 

Per riassumere il nostro è stato un viaggio di lavoro che si è dimostrato una boccata d’ossigeno a tutti gli effetti potrebbe sembrare banale ma la verità è che tutto questo è stato possibile grazie agli sforzi di MSC Crociere e quindi grazie #Grandiosa e viva la #ZonaBlu e ricordiamoci che l’attività croceristica è possibile anche per chi vive in comuni rientranti in zone rosse e arancioni in quanto il biglietto della crociera è il giustificativo per lo spostamento!

#tropicolatinoviaggi #mscgrandiosa #solobellevacanze #feelgood #anytimeanywhere